serie B1, settore giovanile, tutte le news

Sofia (Bulgaria). L’Italia cala il tris di vittorie nel Campionato Europeo Under 17 e resta a punteggio pieno nel suo girone della prima fase, battendo la Turchia per 3-1 malgrado il passaggio a vuoto accusato nel terzo set. Dopo aver dominato i primi due parziali grazie a un servizio efficacissimo, le azzurre calano a loro volta in ricezione nel set successivo, non riuscendo a recuperare lo svantaggio iniziale; il quarto set è il più combattuto, ma le azzurre sono brave ad aggiudicarselo piazzando l’allungo decisivo sul 19-13. Oltre al servizio, la squadra di Mencarelli può contare su un attacco sempre efficace (40% di squadra); si distingue ancora Loveth Omoruyi con 17 punti e il 45% e va in doppia cifra anche Emma Cagnin (11), ma a brillare è in particolare la regia di Sofia Monza. Domani la competizione si fermerà per il turno di riposo; l’Italia tornerà in campo martedì 17 aprile alle 14 (ora italiana) contro l’Ucraina, al momento ultima nella classifica del girone. Nella Pool I si segnala intanto la sorprendente sconfitta della Bulgaria contro la Slovenia (1-3), che permette alla Russia di passare al comando.
Mencarelli dà fiducia al sestetto vittorioso il giorno precedente contro l’Olanda, dando ampio spazio nel corso della partita a Frosini, Bulovic e Cortella. Le azzurre trovano ancora una partenza sprint, portandosi avanti 5-1 sul servizio di Nwakalor e allungando poi fino al 12-4 con Cagnin protagonista. I muri di Nwakalor e Bolzonetti fanno volare l’Italia sul 15-5, un altro ace di Cagnin porta il punteggio sul 22-10 e Nwakalor chiude agevolmente il primo set (25-15).
Travolgente anche nel secondo set la partenza delle azzurre, che dilagano addirittura fino all’11-1 sulla battuta di Omoruyi, grazie anche ai punti di Bolzonetti. La Turchia prova a recuperare qualche punto con numerosi innesti, ma il set è ormai segnato: Monza mette a segno l’ace del 18-8, Omoruyi la imita per il 21-11 e l’errore di Temiz mette fine al parziale (25-16).
La Turchia a questo punto trova una grande reazione e, approfittando di qualche errore di troppo da parte delle azzurre, nel terzo set recupera dal 4-2 per involarsi sul 4-12, con Ericek nel ruolo di trascinatrice. La neoentrata Cortella e Omoruyi provano ad accorciare le distanze (9-14), ma la Turchia scappa nuovamente sull’11-20 e gestisce il vantaggio fino al 14-25 che riapre l’incontro.
Si riparte nel segno dell’equilibrio, ma Nwakalor è brava a tenere avanti l’Italia (5-3) e sul servizio di Cagnin arriva un break importante per l’11-7. Bolzonetti e Omoruyi incrementano il vantaggio (15-9) e Consoli a muro evita la rimonta della Turchia (19-13), che però non molla fino al 20-17. Ci pensa ancora Consoli con attacco e battuta a dare lo strappo definitivo (23-17) prima dell’errore di Tokman che vale il 25-18.

MARCO MENCARELLI: “La cosa che mi ha colpito di questa partita è che in pratica si è giocato soltanto un set: nei primi tre si è visto davvero poco gioco e poche indicazioni per il prosieguo della competizione. Nel quarto set loro hanno ritrovato fiducia nelle loro possibilità e hanno difeso molto bene, noi però abbiamo ripreso subito in mano la questione con l’attacco e il servizio, che ci hanno permesso di chiudere con un vantaggio abbastanza importante”.
CLAUDIA CONSOLI: “Abbiamo giocato davvero una bella partita nei primi due set, in cui siamo rimaste sempre unite anche se abbiamo perso qualche punto di troppo nel finale. Nel terzo set siamo calate, ma siamo state brave a risollevarci nel quarto. Man mano che il tempo passa diventiamo sempre più squadra e speriamo di continuare così”.

Turchia-Italia 1-3 (15-25, 16-25, 25-14, 18-25)
Turchia:
 Kocakara, Hacimustafaoğlu 8, Temiz 10, Salih 2, Karacaova 8, Özaydinli, Cetinay (L), Eroktay 3, Tokman 5, Kurt 5, Eriçek 11, Güctekin (L). All. Gunes.
Italia: Blasi (L), Bolzonetti 9, Bulovic 1, Cagnin 11, Consoli 6, Cortella 1, Frosini 3, Graziani ne, Monza 6, Nwakalor 6, Omoruyi 17, Pelloia ne. All. Mencarelli.
Arbitri: Valentar (Slovenia) e Ambarkov (Macedonia).
Note: Spettatori 50 circa. Durata set 23‘, 24’, 21’, 25’. Turchia: battute vincenti 7, battute sbagliate 8, attacco 35%, ricezione 45%-30%, muri 8, errori 29. Italia: battute vincenti 10, battute sbagliate 4, attacco 40%, ricezione 37%-24%, muri 6, errori 22.

Share

Leave a Reply