la voce dal campo, serie B2, società, tutte le news

Prime parole da coach del Volley Pool Piave, per Alessio Simone. Lunedì sera il primo allenamento con il gruppo di B1 e Under 18.

Perchè al Volley Pool Piave? “C’erano stati altri contatti con società di B1, ma quando mi è stata prospettata la possibilità di venire a San Donà, ci ho pensato meno di tre nano secondi, perchè questo del Volley Pool Piave è uno dei più bei progetti giovanili a livello nazionale. La società in questo è conosciuta in tutta Italia. Ed era molto stimolante arrivare in un ambiente dove ha lavorato Giuseppe Giannetti. Per lui spero si tratti di una assenza temporanea e nel frattempo sono felice di potere dare una mano al Volley Pool Piave per proseguire con il progetto nel corso di questa stagione. Il mio ingresso sarà comunque più soft possibile, con l’intenzione di proseguire con la linea già tracciata da lui”.

Il tuo primo impatto? “Quello che ho trovato è un’ottima organizzazione per tutto quello che riguarda il settore giovanile. Ed il fatto che sia nata la collaborazione con una società come l’Imoco Conegliano, non fa che confermarlo”.

Che gruppo hai trovato? “Ho assistito alla partita di Martignacco ed ho visto buone cose e un atteggiamento propositivo anche durante il lavoro in allenamento. Alcune di loro le conoscevo già perchè viste nelle varie competizioni giovanili. Ho visto del buon “materiale”. Nell’insieme è un bel gruppo, dal quale emergono delle ottime individualità”.

Sabato il debutto in casa. “Inizio in una settimana molto intensa, visto che ci sono due partite di Under 18 e il debutto in casa contro una squadra forte come il Padova; questo non mi darà molto la possibilità di allenarle. Comunque da parte mia sono qui per fare cose belle per loro: insieme proveremo a centrare l’obiettivo della salvezza in B1 e della finale nazionale con l’Under 18”.

Share

Leave a Reply