settore giovanile, tutte le news

Doppio titolo provinciale per il Volley Pool Piave, che al “Fontebasso” ha ospitato e organizzato le due finali, rispettivamente under 14 e under 18. Ha iniziato la Gielle Imoco Volley San Donà, che di fronte si è trovata la squadra di Chioggia, Le mille e una notte Volley Clodia allenata dall’ex Cristiano Pavoncelli. Partita molto combattuta, a dimostrazione del valore delle due compagini. Alla fine ha avuto la meglio il San Donà per 3 a 0.

Così com’è stata combattuta la finale under 18 tra la Susanna Imoco Volley San Donà e la E’ più Pomì Unibremas Jesolo. Le ragazze di Matteo Trolese hanno dovuto fare i conti anche con qualche scoria fisica della partita molto intensa giocata solo la sera prima, in B1, contro Ospitaletto, splendidamente vinta per 3 a 1. E con lo stesso risultato ha battuto Jesolo, che aveva raddrizzato molto bene l’incontro vincendo il secondo set e lasciandosi sfuggire il quarto, dopo essere stata in vantaggio. Formazione ospite che ha avuto il merito di non mollare mai. Nonostante le difficoltà incontrate, il gruppo non si è mai disunito ed insieme ha spinto fino alla vittoria finale.

Mvp delle finali: Anna Bardaro per l’Under 14 e Margherita Brandi per l’Under 18.

Da ricordare che tutte e quattro le squadre accedono alle fasi regionali, più la terza classificata dell’Under 18, ovvero Il Colore dell’anima Volley Clodia, che nella finalina ha battuto il Vega Ftv Team 2016.

Gielle Imoco Volley San Donà: Zorzetto, Soffiato, Gottardi, Pasquot, Presotto, Menardi, Berto, Bardaro, Giacomini, Bastianello, Marchetto, Lanza, Moiran, Costantini, Pegorer, Zecchin, Baldissin, Sarr. All. Silvestrini/Davanzo. Ass. coach Visentin/Guidolin/Bincoletto. Dir. Accompagnatore Ostanello

Susanna Imoco Volley San Donà: Zorzetto, Pelloia, Bondarenko, Leandri, Cortella, Eze Chidera, Cagnin, Brandi, Scantamburlo, Frosini, Marconato, Rizzieri, Agbortabi, Zennaro. All. Trolese/Cervesato. Dir. Accompagnatore Rossetti. Fisioterapista Pasqualini. Prep. Atletico Cenci

 

Share

Leave a Reply