serie B1, tutte le news

Finisce come all’andata, con le friulane che vincono al tiebreak, la sfida contro il Pordenone. Solo che questa volta il risultato ha un sapore particolare, perché il campo friulano è sempre insidioso e per il fatto che la squadra aveva assoluto bisogno di fare comunque risultato per smuovere la classifica in prospettiva salvezza.

Senza Agbordabi, rimasta a casa per un leggero infortunio muscolare da riassorbire, l’Imoco Volley San Donà parte con Brandi e Leandri al centro, Frosini, Cortella e Cagnin in attacco, Pelloia in cabina di regia; doppio libero con Scantamburlo e Zennaro. Dall’altra parte Pordenone, che deve sempre fare a meno dell’alzatrice titolare, Pesce, recupera (dopo l’assenza di due giornate), la schiacciatrice Erika Giacomel, la grande ex della partita; e la sua presenza in campo si farà sentire eccome.

Padroni di casa impongono il loro gioco ed il San Donà non riesce a sbloccarsi, commettendo vari errori in più fondamentali. Ha, però, il merito di trovare un break portandosi dal 15/19 al 20/19. Ma il ritmo delle avversarie è più forte della forza di volontà delle sandonatesi.

Nel secondo set si vedono Marconato al centro e Bondarenko in attacco al posto di Leandri e Frosini. La squadra, però, subisce ancora il Pordenone, trovando un sussulto che la porta sul sette pari. Sul 7/12 rientra Fosini, mentre al palleggio va Eze Chidera. Trolese prova a scuotere la squadra, che però sembra in balia del Pordenone, che vince con largo vantaggio (25/13).

Ma dal terzo set è tutta un’altra partita. Marconato rimane al centro a far coppia con Brandi, mentre l’attacco rimane immutato. L’Imoco trova la squadratura del cerchio: cresce in ogni reparto e induce le avversarie all’errore. E’ 25/20. E’ l’inizio della riscossa: mentre Pordenone continua a sbagliare ai servizi, San Donà butta giù ace e gioca bene praticamente in ogni reparto. E bissa sul 25/20.

Si va alla lotteria del tie-break. E’ battaglia. Anzi, è bella partita, perché entrambe le formazioni mettono in campo tutto ciò che gli rimane delle energie ancora in corpo. Finisce 15 a 10 per il Pordenone, ma poteva essere vero anche il contrario. Buono il punto per il San Donà, applausi per entrambe.

 

PORDENONE – IMOCO VOLLEY SAN DONA’: 3 – 2

Parziali: 25/21, 25/13, 20/25, 20/25, 15/10

PORDENONE: Lugli 3, Radovanovic, Mignano, Sabadin 1, Lazzaro (L), Gallo (L), Rossetto 10, Scapin ne, Gogna 11, Pastorello 18, Giacomel 24, Costagli 9. All. Leone/Baldissera

IMOCO VOLLEY SAN DONA’: Cortella 9, Pelloia 6, Bondarenko 1, Leandri 1, Zennaro (L), Scantamburlo (L), Eze Chidera, Cagnin 16, Marconato 5, Frosini 18, Brandi 6, Comunello ne, Eckl ne. All. Trolese/Cervesato

Arbitri: Grasselli di Vicenza e Solaris di Treviso

Share

Leave a Reply