serie B1, tutte le news

Scivolone dell’Imoco Volley San Donà, che a Volano (Tn) perde per 1 a 3. Contro una formazione che sta viaggiando sulle ali dell’entusiasmo, dopo avere vinto le ultime due partite, le ragazze di Matteo Trolese riescono a reggere solo il primo set, giocato veramente a grandi livelli. Poi si spegne la luce e non funziona quasi nulla. Al di là dell’imbarazzante numero di servizi sbagliati, la squadra si inceppa in ogni reparto, facendo così un passo indietro rispetto alla crescita di gioco e di compattezza dimostrati nelle prime cinque giornate (anche se alcuni segnali si erano notati in casa contro Trento).

Per quanto riguarda la formazione titolare, Trolese recupera e fa debuttare il libero Marica Zennaro, che era riuscita a saggiare il campo solo a metà settimana, nella partita dell’Under 18; e così Sara Cortella, schiacciatrice proveniente dal Club Italia e che, tra indisponibilità della stessa Zennaro e un piccolo suo acciacco, era stata adattata nel ruolo di libero, ritorna a fare quello per cui è stata presa, ovvero la schiacciatrice. Per il resto consueta disposizione, con Emma Cagnin e Giorgia Frosini in attacco, al centro Emanuela Agbortabi e Asia Leandri, al palleggio Anna Pelloia. Come libero poi entrerà Aurora Scantamburlo.

Le sandonatesi partono molto forte e in qualche modo sorprendono le padroni di casa, che si trovano a rincorrere continuamente, ma senza esito, con inevitabile e giusta vittoria dell’Imoco. Ecco, la partita del San Donà di fatto finisce qua. E’ come se la squadra sia rimasta in panchina, praticamente irriconoscibile. Solo nel quarto set prova una reazione, ma la percentuale di servizi sbagliati è talmente alta da rendere inutile ogni velleità.

Un piccolo incidente di percorso per un gruppo giovanissimo (16 anni di età media), che ha bisogno del suo tempo per crescere e che ha grandi potenzialità. Lo staff tecnico saprà sicuramente far girare subito pagina e trarre insegnamento dagli errori commessi.

 

Share

Leave a Reply