serie B2, settore giovanile, tutte le news

Sofia (Bulgaria). Esordio vincente per l’Italia nel Campionato Europeo Under 17 che ha preso il via oggi nella capitale bulgara: la Nazionale di Mencarelli ha battuto in quattro set, non senza fatica, una combattiva Romania. Dopo aver dominato il primo parziale, le azzurre hanno sofferto la battuta e il muro rumeni nel secondo, e nel quarto sono state brave a rimontare dal 4-11 al 15-15 per poi imporsi 25-19. Fondamentale per l’Italia l’apporto della battuta, con 10 servizi vincenti, e prova positiva anche per l’attacco con il 43% di squadra; ancora da registrare al meglio, invece, ricezione e difesa. Top scorer della gara Alessia Bolzonetti e Loveth Omoruyi con 16 punti a testa; importanti però anche il contributo di Claudia Consoli (13 punti) e gli ingressi in corsa di Sofia Monza e Sara Cortella. Le azzurre torneranno in campo domani, sabato 14 aprile, alle 17.30 locali (16.30 italiane) contro l’Olanda, che al debutto ha ceduto per 3-1 alla Germania. Avvio vincente anche per la Turchia (3-1 all’Ucraina), mentre nella Pool I è da segnalare il successo al tie break delle padrone di casa della Bulgaria sulla Russia.
Mencarelli lascia inizialmente in panchina Monza, reduce da una distorsione alla caviglia ma recuperata a tempo di record dallo staff medico azzurro, e manda in campo Pelloia in regia, Bolzonetti opposto, Consoli e Nwakalor al centro, Omoruyi e Cagnin schiacciatrici e Blasi libero.
Nel primo set, dopo un avvio equilibrato, è Omoruyi a firmare il primo break per l’8-4, e il muro di Bolzonetti consolida il vantaggio (14-7). Gli ace di Cagnin fanno volare l’Italia sul 21-11 e un muro di Nwakalor pone fine al parziale sul 25-14.
In apertura di secondo set il turno di servizio di Carutasu procura alla Romania un break importante per il 2-6, e ancora il capitano rumeno allunga fino al 6-12. Sul punteggio di 10-16 Mencarelli inserisce Monza in palleggio, ma Ionescu e Murariu fanno male alle azzurre (11-20). Da qui l’Italia prova una spettacolare rimotna, accorciando le distanze sul 19-22, ma l’inseguimento si conclude con il pallonetto vincente di Carutasu per il 22-25.
Il terzo set inizia con un incisivo turno di servizio di Omoruyi per il 3-0, poi sono Bolzonetti, Consoli e Monza a trascinare l’Italia fino al 14-5. Le azzurre gestiscono bene il vantaggio (18-9) e affondano il colpo con i muri di Nwakalor e Bolzonetti per il 22-10, prima della battuta out di Murariu che vale il 25-11.
La Romania riprende a spingere in battuta nel quarto parziale, scappando subito sul 2-6 e trovando poi il massimo vantaggio sul 4-11. Le azzurre non mollano e accorciano le distanze (8-12, 12-14) fino a completare la rincorsa sul 15-15, grazie a un mani out della neoentrata Cortella. Bolzonetti mette la firma sul sorpasso (18-16) e il turno di battuta di Cortella vale il 22-17, prima dell’errore di Carutasu che segna il 25-19.

Romania-Italia 1-3 (14-25, 25-22, 11-25, 19-25)

Romania: Ionescu 8, Cojocaru (L), Murariu K., Murar, Alupei 8, Marinescu, Murariu F. 7, Dulau ne, Carutasu 16, Spinoche 1, Dumitrescu 3, Alexandru ne. All. Macarie.
Italia: Blasi (L), Bolzonetti 16, Bulovic ne, Cagnin 11, Consoli 13, Cortella 2, Frosini ne, Graziani ne, Monza 4, Nwakalor 8, Omoruyi 16, Pelloia 2. All. Mencarelli.
Arbitri: Penkov (Bulgaria) e Ambarkov (Macedonia).
Note: Spettatori 100 circa. Durata set 22’, 27’, 21’, 27’. Romania: battute vincenti 6, battute sbagliate 12, attacco 25%, ricezione 22%-11%, muri 10, errori 25. Italia: battute vincenti 10, battute sbagliate 9, attacco 43%, ricezione 30%-19%, muri 13, errori 26.

Share

Leave a Reply