serie B1, tutte le news

 

fersino-nazionale-webIl libero del San Donà Volley, Eleonora Fersino, racconta le emozioni che ha provato nella sua prima convocazione in Nazionale, nella Pre Juniores di Luca Cristofani. Esperienza che, per il momento, si è concluso: Eleonora, infatti, non è stata confermata tra le dodici che si giocheranno le qualificazioni all’Europeo; bene, invece, è andata per Federica Carletti, che indosserà l’azzurro per l’Europeo.

 

Eleonora, com’è stato il primo approccio in Nazionale? “Ero molto contenta ed emozionatissima. Essendo la prima volta, avevo un po’ di ansia: ma appena ho messo piede in palestra per il primo allenamento, tutto è sparito ed ho potuto impegnarmi e concentrarmi su quello che facevo”.

E l’approccio con il coach? “All’inizio, quando mi parlava e magari correggeva i miei errori, ero un po’ emozionata; sapete come si dice da queste parti, “mi faceva un certo che”, visto che mi stava parlando il ci della Nazionale. Poi mi ci sono abituata”.

Eri nel gruppo di quelle che possiamo considerare le più forti d’Italia: che effetto faceva? “Un grande orgoglio e davvero una gran bella soddisfazione. Oltre ad una sorpresa inaspettata. E nonostante sia finita così, sono davvero felice e contenta per l’esperienza vissuto. Certo, un po’ dispiace, però sono consapevole che il livello delle atlete è molto alto e per me si trattava appena della prima volta”.

Sei rimasta delusa dall’esclusione? “No, anzi, mi ha motivata a migliorare e a lavorare più duramente, impegnandomi sempre al massimo. E, come dice sempre Beppe (Giuseppe Giannetti, ndr): testa bassa e lavorare!”.

Share

Leave a Reply